“Pedala Per Un Sorriso 2016”: sport e solidarietà per i poveri dell’Etiopia Domenica 6 novembre alle 8:30 all’Università Europea di Roma per l'inziativa solidale giunta alla terza edizione

155

Domenica 6 novembre 2016 appuntamento alle 8:30 all’Università Europea di Roma per la terza edizione di Pedala per un Sorriso, manifestazione che ha lo scopo principale di raccogliere fondi per la popolazione povera dell’Etiopia, a Bahir Dar. I fondi saranno principalmente destinati a sostenere due scuole, due ambulatori e due orfanotrofi. Una percentuale sarà donata alla Famiglia d’Africa Onlus e alla Onlus di Marina Romoli. Quest’anno, a seguito della tragedia del sisma del 24 agosto scorso, una parte dell’incasso sarà spesa per sostenere le esigenze delle comunità vittime del terremoto che ha colpito Amatrice, Arquata del Tronto, Pescara del Tronto, Accumoli e altri centri nelle prossimità.

Tutti coloro che vorranno prendere parte a questa iniziativa potranno pedalare, con qualsiasi tipo di bicicletta, per circa 50 chilometri abbracciando Roma nelle sue più belle suggestioni. La base logistica sarà ancora una volta l’Università Europea di Roma, dove saranno ubicati il quartier gara, la partenza e l’arrivo.

A fare compagnia a tutti coloro che pedaleranno per divertirsi, ma anche e soprattutto per dare un aiuto solidale concreto, ci saranno alcuni campioni del ciclismo, tra cui i “green riders” della Bardiani Csf Valvole Stefano Pirazzi, Simone Sterbini, e Luca Wackermann. È già confermata la presenza di Alessandro Proni e del Ds Stefano Zanatta.

Il ritrovo è previsto per le ore 8:30 presso l’Università Europea di Roma in via degli Aldobrandeschi 190, dove c’è un ampio parcheggio per le autovetture. La partenza è prevista per le ore 10, mentre l’arrivo alle ore 13. Seguiranno pasta party ed estrazione dei premi e dei pettorali per coloro che parteciperanno alla lotteria di beneficienza.

Per richiedere informazioni e per iscriversi ci sono tre modalità: presso diversi punti vendita elencati sul sito www.pedalaperunsorriso.org e sull’omonimo “gruppo” Facebook; attraverso il sito web della associazione: www.pedalaperunsorriso.org; oppure attraverso la partnership con Mysdam.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS