Lecco, crollo del cavalcavia: indagati 3 ingegneri Inoltre, la Procura della Repubblica di Lecco ha reso noto che nei prossimi giorni verrà affidato l'incarico per l'autopsia su Claudio Bertini, 68 anni, la vittima del crollo di Annone Brianza

139
cavalcavia

Sono tre i primi avvisi di garanzia che sono stati emessi per la vicenda del crollo del cavalcavia di Lecco. Ad essere indagati sono tre ingegneri, due della Provincia e uno dell’Anas. Si tratta di Angelo Valsecchi, dirigente provinciale alla viabilità, Andrea Sesana, responsabile del servizio concessioni e reti stradali, mentre per Anas risulta indagato Gabriele Salvatore.

Al momento, il Procuratore Antonio Angelo Chiappani e il sostituto Nicola Preteroti, hanno escluso dalle indagini sia i vertici dei tre enti coinvolti, l’autista del trasporto eccezionale e la ditta per cui lavora. La procura di Lecco ha aperto il fascicolo di indagine per le ipotesi di omicidio colposo e disastro colposo. Al momento, i titolari dell’inchiesta, non hanno però escluso che nel corso delle indagini altre persone possano essere iscritte nel registro degli indagati.

Inoltre, la Procura della Repubblica di Lecco ha reso noto che nei prossimi giorni verrà affidato l’incarico per l’autopsia su Claudio Bertini, 68 anni, la vittima del crollo di Annone Brianza. Nella giornata odierna, i tecnici della commissione voluta dal ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, hanno iniziato il loro lavoro di indagine. Gli esperti avranno accesso ai documenti e progetti nella sede Anas, nella Provincia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS