IL SANTO DEL GIORNO SAN QUINTINO

9967

s_quintinoSan Quintino, martire in Francia. Secondo un testo conservato nella Biblioteca Nazionale di Parigi, scritto nel secolo XIII, san Quintino nacque nella regione parigina e fu al servizio di Gontranno, un nobile della Turingia, dignitario alla corte di Clotario I (VI sec. d.C.). Il nome Quintino è uno dei derivati dal nome latino Quintus (Quinto), molto diffuso fra i romani e che originariamente indicava il “quinto figlio”.

Si conosce poco della sua vita e delle sue opere, si sa solo che giunto ad Amiens, dove dettava legge il prefetto Riziovaro che perseguitava i cristiani con particolare accanimento, cominciò a predicare, ma fu subito arrestato e poi martirizzato. Una tradizione narra che subì lunghi supplizi che i suoi aguzzini gli inflissero per farlo abiurare, ma invano. Allora Riziovaro decise di lasciare Amiens per Reims, dove fece trasferire anche Quintinio per processarlo: durante il trasferimento, il santo fuggì e riprese la sua missione di evangelizzatore; il crudele prefetto però lo fece incarcerare di nuovo, lo sottopose a terribili torture, poi lo fece decapitare e infine i poveri resti furono gettati nelle paludi della Somme. Mezzo secolo dopo, una donna cieca, forse seguendo un suggerimento divino, si trovò dove era stato buttato il cadavere di Quintino e prodigiosamente ne vide i resti riaffiorare dalla palude, la donna allora li raccolse e li seppellì sulla cima di una collina, facendovi edificare una cappella: da quel momento potè vedere di nuovo.
CURIOSITA’: Nella cattedrale di S. Stefano di Meaux sono oggi custodite le reliquie di s. Quintino martire.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS