IL SANTO DEL GIORNO SAN ONORATO

132

rp_s.onorato-150x150.jpgS.Onorato, vescovo di Vercelli, ha legato il suo nome a quello del contemporaneo Sant’Ambrogio. Onorato nutrì per il grande vescovo di Milano sentimenti di filiale gratitudine e devozione, e quando questo cadde infermo, all’inizio della primavera del 397, accorse a Milano per assisterlo fino a quando serenamente spirò.
In molti dipinti è infatti raffigurato mentre dà la comunione al grande vescovo di Milano morente. Segno di un legame forte nell’episcopato, vissuto in anni difficili come quelli tra la fine del III e l’inizio del IV secolo. Anni di confronti serrati, in comunità scosse da scismi e movimenti ereticali legati all’arianesimo.
Dell’azione pastorale di sant’ Onorato è testimonianza un inciso sulla lastra sepolcrale della sua tomba, posta nella cattedrale di Vercelli accanto a quelle di Eusebio e Limenio.
Onorato è descritto come esempio di vita santa e di zelo pastorale, degno discepolo del maestro Eusebio, del quale aveva condiviso le pene dell’esilio e del carcere e come predicatore della ortodossa dottrina cattolica.
Fu Vescovo di Vercelli per circa 20 anni fino al 29 ottobre 415, giorno in cui ancora è ricordato nel calendario liturgico delle diocesi di Vercelli e di Milano.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS