Perché in autunno le foglie cambiano colore? Colpa della molecola “Stay-Green” Come riportato dal sito Focus.it, un gruppo di ricerca giapponese ha scoperto il gene responsabile della degradazione della clorofilla

196
foglie

Perché le foglie cambiano colore, passando dal verde in primavera estate, al giallo/arancio dell’autunno? Come tutti ben sanno questo affascinate processo accade perché la clorofilla viene degradata e trasformata in un’altra molecola e, nelle foglie, diventano più evidenti altre sostanze come gli antociani o carotenoidi, pigmenti dal caratteristico colore rosso o giallo. E’ anche già noto che all’interno delle foglie si trova un enzima che toglie alla clorofilla una molecola di magnesio, impedendone così la sua attività, ma non si conosceva chi fosse il “colpevole” dell’inizio di questo processo.

Come riportato dal sito Focus.it, un gruppo di ricerca giapponese ha scoperto il gene responsabile della degradazione della clorofilla e ha pubblicato la sua scoperta sulla rivista The Plant cell. Il gene “incriminato” si chiama “Stay-Green” – “rimane verde”, abbreviato in Sgr – e l’enzima da esso prodotto è l’Mg-dechelatasi.

Questa molecola toglie alla clorofilla l’atomo di magnesio (Mg), la trasforma in un altro composto (feofitina a) e lascia che nelle foglie prendano il sopravvento altre molecole che causano il cambiamento del loro colore. Questo passaggio dal verde alle mille sfumature di rosso, giallo e arancio è ciò che ci permette di godere della vista dei magnifici boschi autunnali.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS