Passeggero furioso distrugge il vetro del treno, ferita la macchinista

192
treno

Sulla tratta cittadina che collega Roma con la costa laziale, un passeggero non era riuscito a salire sul treno a Tor di Valle delle ore 8:45. E così, per sfogare la sua rabbia, un uomo ha infranto il vetro della cabina di guida con un pugno, ferendo al volto la capotreno che era alla guida del convoglio. Per evitare disservizi, il convoglio è ripartito.

La donna, 31 anni, è stata soccorsa dal 118 alla stazione di Porta San Paolo in forte stato di shock. Condotta all’ospedale San Camillo per le cure, la capotreno è stata ricoverata in codice verde. Sulla vicenda sta indagando la polizia. Al vaglio degli investigatori, le registrazioni delle telecamere di video sorveglianza della stazione di Tor di Valle per risalire al responsabile del gesto. Nel frattempo arriva la condanna di Atac: “Tali comportamenti violenti, oltre ad essere intollerabili, danneggiano il servizio e il patrimonio pubblico, e quindi i cittadini-utenti. L’azienda esprime inoltre solidarietà alla lavoratrice ferita mentre svolgeva il suo lavoro al servizio della comunità”.

Anche l’Assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Linda Meleo, è intervenuta sulla questione: “Ancora una volta ci troviamo davanti ad un episodio increscioso e inaccettabile. L’aggressore ha rotto con un oggetto il vetro della cabina guida, alcune schegge hanno colpito la dipendente Atac, poi soccorsa dal 118, per poi dileguarsi sui binari. E tutto ciò perché infastidito dal ritardo del treno e dal fatto che non riuscisse a salire a bordo. È davvero vergognoso. Noi condanniamo fermamente quanto accaduto. Il rispetto per chi lavora per il bene della città dovrebbe essere sempre al primo posto. E noi siamo al fianco dei nostri lavoratori che quotidianamente si impegnano per far funzionare il trasporto pubblico della Capitale. Certo è che serve più vigilanza nelle stazioni affinché gesti così incivili non si ripetano più”.

Anche il Comitato pendolari Roma-Ostia ha espresso “solidarietà alla macchinista del treno della Roma Lido e condanna f confronto con l’Azienda questo collegio avvierà tutte le procedure possibili per tutelarli. Stigmatizziamo l’assoluta assenza di vigilanza alla stazione di Tor di Valle e di personale Atac che non è neanche in grado di diramare le opportune comunicazioni ai passeggeri sui disservizi in cui incorrono i treni“.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS