Tragedia a Palm Springs, frontale tra bus e camion: morti 13 turisti In base a quanto riferito dai soccorritori, molti dei passeggeri non indossavano le cinture di sicurezza e questo avrebbe contribuito a far aumentare il pesante bilancio delle vittime

168
palm springs

Tragedia a Palm Springs, a causa di un incidente che si è verificato su una delle autostrade più trafficate della California, negli Stati Uniti. Stando a quanto riportato dai media degli Usa,  un camion e un autobus da turismo si sono scontrati sull’autostrada che collega Los Angeles a Phoenix, capitale dell’Arizona. Il pullman, appartenente all’azienda Usa Holiday, stava trasportando i turisti nei casinò della zona di Palm Springs.

Secondo quanto riferito dai media, il bilancio è gravissimo: infatti almeno 13 persone hanno perso la vita nello scontro, mentre altri 31 passeggeri che viaggiavano sul mezzo di trasporto della Usa Holiday sono rimasti feriti.

In base ai risultati delle prime indagine delle forze dell’ordine, che stanno cercando di stabilire la reale dinamica dell’incidente, e dalle squadre di soccorso, al momento dello schianto con il camion, sull’autobus si trovavano 43 passeggeri. Tra le vittime c’è anche l’autista del mezzo.

Inoltre, in base a quanto riferito dai soccorritori, molti dei passeggeri non indossavano le cinture di sicurezza e questo avrebbe contribuito a far aumentare il pesante bilancio delle vittime. I feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, sono stati trasportati nell’ospedale più vicino. Al momento non è ancora chiaro come mai l’autobus turistico abbia urtato mentre la parte posteriore del tir, causando l’incidente. I pompieri hanno dovuto usare delle scale per raggiungere le persone che erano rimaste intrappolate tra le lamiere del bus.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS