Il Santo Padre: “Ai giovani non sia mai rubata la speranza del domani” Papa Francesco ha ricevuto in udienza i membri della Fondazione Giovanni Paolo II

222
  • English
  • Español

“Formare la gioventù è un investimento per il futuro: ai giovani non sia mai rubata la speranza del domani!”. Lo ha detto stamattina Papa Francesco ricevendo in udienza i membri della Fondazione Giovanni Paolo II; il Pontefice li ha poi incoraggiati a “continuare nell’impegno di promozione e sostegno a favore delle giovani generazioni, affinché possano affrontare le sfide della vita sempre animate da sensibilità evangelica e spirito di fede”.

“L’Anno giubilare che stiamo terminando ci ha spronati a riflettere e meditare – ha proseguito Bergoglio – sulla grandezza della Divina Misericordia in un tempo in cui l’uomo, a motivo dei progressi in vari campi della tecnica e della scienza, tende a sentirsi autosufficiente, come se fosse emancipato da ogni autorità superiore, credendo che tutto dipenda da lui stesso. Come cristiani, invece, siamo consapevoli che tutto è dono di Dio e la vera ricchezza non è il denaro, che anzi può rendere schiavi, ma l’amore di Dio, che ci fa liberi”.

La Fondazione Giovanni Paolo II per il dialogo, la cooperazione e lo sviluppo è nata nel 2007 come risultante di un lavoro ed un impegno considerevole e costante profuso dalle Diocesi di Fiesole e di Montepulciano-Chiusi-Pienza, unitamente ad altre Diocesi toscane ed italiane, in particolare a favore dei Paesi del Medio Oriente, ma anche di altre zone svantaggiate del mondo, dove è presente con progetti ed interventi in campo socio-sanitario, educativo, culturale e di formazione professionale.

Sempre stamani, dopo la messa a Casa santa Marta, il Papa ha ricevuto in udienza privata il nuovo Preposito Generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa; 68 anni, venezuelano, il sacerdote è stato consultore del padre generale, delegato generale per le case e le opere interprovinciali della Compagnia di Gesù a Roma. Nato nel 1948 a Caracas, padre Sosa è entrato nella Compagnia di Gesù nel 1966 ed è stato ordinato sacerdote nel 1977. Rappresenta il primo Superiore generale della Compagnia di Gesù nato in America Latina e il 31.mo in ordine di successione da quando l’ordine fu fondato da Ignazio di Loyola a Parigi nel 1534.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS