Esplode una fabbrica di fuochi d’artificio in India: 8 morti Il 9 ottobre scorso una esplosione in un'altro sito di produzione ha causato la morte di almeno cinque operai

285
fuochi d'artificio

Tragedia in India, dove almeno otto persone sono morte oggi ed altre 15 sono rimaste ferite per un incendio divampato in una fabbrica di fuochi d’artificio a Sivakasi, nello Stato indiano meridionale di Tamil Nadu. A riferirlo è l’agenzia di stampa Ani. Le fiamme, si sono sviluppate per cause non ancora precisate e si sono estese anche ad un vicino ospedale, nonostante il lavoro dei vigili del fuoco per circoscriverle.

Si tratta del secondo incidente di questo tipo avvenuto nella zona in meno di due settimane. Infatti, lo scorso 9 ottobre scorso un’esplosione in un’altra fabbrica ha causato la morte di almeno cinque operai. Sikavasi è considerato un vero e proprio punto nevralgico della produzione di materiale pirotecnico e in queste settimane l’attività ferve al massimo in vista della festa di Diwali a fine ottobre

L’India non è nuova a questo tipo di incidenti. Nel mese di marzo 2015 ha interessato sempre una fabbrica di fuochi di artificio nello stato centro meridionale indiano di Andhra Pradesh. L’esplosione aveva causato sei morti e nove feriti. Al momento dello scoppio all’interno dell’edificio – completamente distrutto dalla deflagrazione – lavoravano almeno 15 persone. In India la richiesta di fuochi d’artificio è petardi è molto alta perché vengono usati nelle feste e nei matrimoni. Ma i continui incidenti che si verificano nei luoghi di lavoro denotano i scarsi standard di sicurezza in cui le persone devono lavorare.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS