Barricato in un supermercato con 15 ostaggi, torna la paura a Bruxelles Il panico in città era dilagato all'orario di chiusura del supermercato della catena Carrefour, quando un uomo armato di coltello ha fatto irruzione nel negozio

154
bruxelles

Bruxelles piomba di nuovo nella spirale della paura di attacchi terroristici, questa volta per una notizia, che in breve tempo è rimbalzata su tutti i media. Un uomo ha infatti preso degli ostaggi e poi si è barricato in un supermercato nel quartiere di Forest. Le persone che sono state sequestrate dall’uomo erano tutte dei clienti che stavano per uscire dal negozio in chiusura. Le unità speciali delle forze dell’ordine sono intervenute tempestivamente e hanno circondato il locale. Il sequestratore si è arreso uscendo con le mani sulla testa.

Il panico in città era dilagato all’orario di chiusura del supermercato della catena Carrefour, quando gli ultimi clienti che si apprestavano a pagare i loro acquisti sono state bloccate da un uomo armato di coltello. Secondo la tv fiamminga si sarebbe trattato di un furto o di un tentativo di rapina.

“Non voglio andare in prigione”, è quello che avrebbe gridato il sequestratore – secondo il racconto di alcuni testimoni – quando si è reso conto di essere circondato dalle teste di cuoio belghe. L’operazione si è conclusa rapidamente, senza nessun ferito, né tra gli ostaggi – anche se molti di loro sono in stato di shock – né tra le forze dell’ordine. Anche il sequestratore è illeso.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS