Al Palatorrino dell’Eur un'”Amatriciana solidale” per i terremotati Bonaldi: "C'è la voglia di andare avanti e ricostruire"

218
amatriciana

Quella del 22 ottobre sarà una serata all’insegna della solidarietà al Palatorrino di via Fiume Giallo, 47. Infatti, l’Eur apre le sue porte alle vittime del terremoto di Amatrice del 24 Agosto scorso, quando a pochi giorni dalla cinquantesima sagra dell’amatriciana, l’intero paese è stato distrutto dal sisma. La spaghettata è organizzata dagli esponenti e soci della Proloco di Amatrice, che hanno accettato l’invito del Palatorrino che si sono proposti di portare i loro prodotti tipici (guanciale,pecorino e pomodoro) e tutta l’attrezzatura per allestire la sagra e preparare in prima persona i veri spaghetti all’amatriciana.

Nelle parole di Giorgio Bonaldi, vicepresidente dell’Associazione Sportiva Algarve Roma Torrino, le ragioni dell’evento: “Solo il ricordo di quei momenti fa venire i brividi, ed è indelebile, soprattutto per chi l’ha vissuto e ha lasciato ferma al 24 agosto la memoria di amici, parenti e conoscenti. Ma c’è la voglia di andare avanti, di ricostruire, di non lasciarsi sopraffare dallo sconforto. E’ per questo che il quartiere Torrino tutto si è mobilitato e vuole fare la sua parte nella ricostruzione, perché alcuni di noi c’erano e hanno assistito, e vogliamo tirarci su le maniche e ripartire”.

A supportare l’evento si sono aggiunte anche le realtà commerciali del quartiere: il supermercato Simply Sma, il Fiaba Park di Via Fiume Giallo, e le associazioni sportive Algarve Roma Torrino e Time Sport Roma, che offriranno animazione e intrattenimento per i più piccoli. Il costo di partecipazione è di soli 5 euro, comprensivo di un piatto di spaghetti all’amatriciana e di una bottiglietta d’acqua. L’intero incasso sarà direttamente devoluto nelle casse del comune di Amatrice.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS