IL SANTO DEL GIORNO SAN SERAFINO

13467
san serafinoSan Serafino, al secolo Felice Rapagnano, nacque nel 1540 a Montegranaro nelle Marche. Figlio di genitori poverissimi ma ricchi di cristiane virtù non andò mai a scuola e per un periodo condusse al pascolo il gregge di un contadino.
A 18 anni entrò in convento a Tolentino. Fu accolto come fratello laico nell’Ordine dei Cappuccini, assunse il nome di Serafino e si occupò dei lavori più umili del convento. Nonostante la buona volontà e la massima diligenza che poneva nel fare le cose non riusciva ad accontentare i suoi superiori e i suoi confratelli. Ma egli dimostrò sempre tanta bontà, povertà, umiltà, purezza e mortificazione.
Sapeva trovare la maniere più dolci per comunicare con le persone di ogni ceto sociale, trovando per tutti le giuste parole di conforto, di esortazione, di consiglio, unendo alla semplicità innata in lui, la saggezza, che è figlia del tempo. Alla sua morte avvenuta il 12 ottobre 1604 la voce del popolo che lo diceva santo giunse anche a Papa Paolo V, il quale autorizzò l’accensione di una lampada sulla sua tomba. Fu canonizzato da Clemente XIII il 16 luglio 1767.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS