Presidenziali in Francia, Hollande: “Se ci sarà un ballottaggio con Le Pen, voterò Sarkozy” Nel libro, a cura dei giornalisti Fabrice Lhomme e Gerard Davet, il presidente francese ricorda il ballottaggio del 2002 con Jean Marie Le Pen, in occasione del quale invitò gli elettori a votare per JAcques Chirac

234
hollande

In un ipotetico ballottaggio tra Marine Le Pen e Nicolas Sarkozy, il presidente francese Francois Hollande ha dichiarato che inviterà e andrà lui stesso a votare per il suo predecessore, candidato alle primari del centro destra in vista delle presidenziali del maggio 2017.

A rivelare la notizia sono i giornalisti Fabrice Lhomme e Gerard Davet in un’anteprima del loro libro “Un president ne devrait pas dire çà” (un presidente non dovrebbe dire questo), la cui uscita è prevista per domani. I due giornalisti hanno raccontato i cinque anni all’Eliseo di Hollande, grazie anche alla raccolta di numerose interviste al presidente durante le quali si è lasciato andare a giudizi su diversi politici, tra cui Sarkozy.

“Bisogna ricordarsi – dice Hollande citato nel libro, ricordando il ballottaggio tra Jean Marie Le Pen contro Jacques Chirac – che fu già durissimo per me esortare a votare Chirac nel 2002. Oggi Chirac ha una buona immagine, ma all’epoca, era circondato dai giudici, pieno di scandali, ed era stato molto spiacevole nella coabitazione contro Jospin. Invitammo a votare Chirac, e comunque fu un gesto molto coraggioso”.

Secondo Hollande, infatti, sarà proprio Sarkozy ad uscire vincitore dalle primarie del suo partito. “Ma se dai sondaggi la sua candidatura dovesse apparire debole – conclude il presidente francese -, gli elettori opteranno per Juppé perché Sarkozy è talmente eccessivo che può suscitare preoccupazione all’interno del suo stesso schieramento”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS