Cadavere affiora dalle acque di Venezia Il ritrovamento nel canale della Giudecca. L'uomo sarebbe morto per annegamento

197

Il corpo di un uomo è affiorato nel canale della Giudecca a Venezia, vicino all’isola di Sacca Fisola. La segnalazione alla questura è arrivata ai carabinieri che a loro volta sono stati allarmati da un passante. Il medico ora dovrà stabilire le cause della morte.

Si tratterebbe di un uomo del Lido, di 42 anni: secondo i risultati di una prima ispezione cadaverica, sul posto, da parte del medico legale, l’uomo sarebbe morto per annegamento, ma il suo corpo è stato poi investito da una “topa” di passaggio (la “topa” è un’imbarcazione a fondo piatto tipica della Laguna di Venezia), il cui conducente non si è accorto della tragedia in atto.

Sul posto vigili del fuoco e forze dell’ordine, che stanno contattando la famiglia per ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo, per il quale non era stata diramato alcun allarme di scomparsa. Al momento è mistero sull’identità del cadavere, difficile da accertare anche alla luce del suo avanzato stato di decomposizione.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY