Bambini dimenticati all’asilo, Comune costretto a multare i genitori

231
asilo

Può capitare a tutti i genitori, impegnati con la mente in tante altre faccende, di arrivare in ritardo in ritardo a prendere i figli a scuola, o in palestra, o a scuola di danza. Più o meno è accaduto a quasi tutti i bambini di ritrovarsi, almeno una volta nella vita, sul marciapiede delle strutture frequentate ad aspettare la mamma o il papà rimasti intrappolati nel traffico cittadino. Ma il comune di San Vendemiano, paese di diecimila abitanti in provincia di Treviso, ha trovato il modo di mettere fine alle dimenticanze dei genitori distratti. Sono infatti previste multe salatissime a chi arriva a prendere i figli dopo l’orario indicato dall’asilo: dai 10 ai 40 euro a seconda del ritardo, quello tollerato e impunito sarà di cinque minuti.

Inoltre, verrà multato anche chi porterà in anticipo i bambini all’asilo, per par condicio. La nuova norma nasce, in particolare, come deterrente dei ritardatari cronici che con il loro comportamento costringono gli insegnanti a restare nelle aule per accudire i piccoli anche fuori dall’orario di lavoro, senza un ulteriore bonus economico; lo fanno praticamente gratis. Le nuove sanzioni prevedono una multa di dieci euro entro i 29 minuti di ritardo. Salirà a 20 euro dopo la mezz’ora. Mentre, per chi si dimenticherà letteralmente di andare a prendere i figli e avrà un ritardo superiore ad un’ora, verrà multato di 40 euro. Così ha deciso il consiglio comunale con tanto di delibera. L’opinione pubblica si divide: in molti affermano che la decisione dell’amministrazione sia un esempio da seguire, mentre altri dichiarano l’esatto contrario.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS