Iraq: 4 razzi dell’Isis contro la diga di Mosul, nessun danno Da tempo la struttura, su cui sta lavorando l'azienda italiana Trevi, è finita nel mirino del Califfato

521
mosul

Miliziani del Califfato hanno lanciato nella notte quattro razzi contro la diga di Mosul. Lo hanno riferito fonti locali ad agenzia Nova, aggiungendo che i razzi hanno colpito la zona della diga senza provocare danni e non si registrano feriti.

Il primo missile ha centrato un campo di calcio che si trova nella zona residenziale vicino alla diga, mentre il secondo ha colpito il quartiere al Muhandisin. Il terzo razzo è caduto vicino alla sede della compagnia italiana Trevi, impegnata nei complessi lavori di messa in sicurezza della struttura, e il quarto e ultimo è caduto nell’acqua. E’ la prima volta che l’Isis colpisce la diga da quando ha lasciato la zona due anni fa. Subito dopo l’attacco sono intervenuti velivoli militari a difesa della diga che hanno aperto il fuoco contro gli aggressori.

La diga di Mosul è da tempo finita nel mirino del Daesh. A inizio settembre un dettagliato report di Wikilao, portale specializzato nel settore dell’intelligence, ha fornito dettagli sull’esistenza di un piano dell’Isis per attaccare la struttura. Un colpo “in grande stile” sul quale il Califfato starebbe “lavorando da mesi”. Per l’attentato, stando a Wikilao, sarebbero stati reclutati circa 200 di miliziani “sparpagliati in diversi villaggi (Zanazil e Zarnuq fra di essi) dopo un raduno nei pressi delle alture di Badush, ad una quindicina di chilometri da Mosul”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS