Mazzillo si presenta ai romani: “Non c’è alcun rischio di dissesto finanziario” Il neo assessore al Bilancio allontana l'ombra del default. Colomban: "Non privatizzeremo le partecipate"

172
mazzillo

Andrea Mazzillo, neo assessore al Bilancio di Roma Capitale, si presenta ai romani con una rassicurazione: “Non siamo assolutamente vicini al dissesto finanziario”. L’ombra del default, più volte paventata da opinionisti e forze d’opposizione, sembra dunque lontana. “Il Comune di Roma – ha spiegato – ha un debito coperto da finanziamenti, un debito finanziario che oltretutto serve per adempiere ad obblighi normativi e che si aggira intorno al miliardo e duecentomila euro”.

Mazzillo ha sottolineato che “nel 2008 invece di commissariare un Comune si è commissariato un debito, e questa è una anomalia. C’è tutta un’attività che deve esser condotta per razionalizzare la spesa, rendere efficienti i servizi e recuperare tutte quelle entrate che oggi mancano e consentono di erogare i servizi ai cittadini. Una delle attività che sono riuscito a svolgere è recuperare i soldi per i servizi sociali, 9 milioni“. Il neo assessore ha poi aggiunto che dovrà occuparsi anche “di un immenso patrimonio che va messo a reddito”

Ha parlato anche il neo assessore alle Partecipate, Massimo Colomban. “Nessuno vuole privatizzare le società partecipate – ha assicurato – vogliamo renderle efficienti perché danno servizi ai cittadini”. Colomban ha poi affermato: “Non vogliamo più sentire parlare di malaffare e corruzione, daremo delle regole affinché questo cessi definitivamente”

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS