Violenza a Colle Oppio, fermato il presunto stupratore: tentava di fuggire all’estero L'uomo aveva addosso gioielli e monili della vittima. L'aggressione sarebbe scattata dopo un rifiuto

174
pesce

Il presunto responsabile dell’aggressione e dello stupro ai danni dei una turista australiana avvenuta qualche notte fa nel parco di Colle Oppio a Roma è stato fermato dalla polizia. L’uomo, un cittadino romeno di 40 anni senza fissa dimora, è stato fermato dagli agenti della. Squadra mobile e del commissariato Viminale. Dovrà rispondere di violenza sessuale, rapina e lesioni.

Il sospettato, un cittadino romeno senza fissa dimora, è stato bloccato sulla linea Roma-Viterbo. Secondo gli inquirenti si stava preparando a fuggire all’estero. Gli agenti lo hanno trovato in possesso di dollari australiani e monili in oro rubati alla vittima.

L’aggressione alla donna sarebbe scattata dopo un rifiuto. A quanto ricostruito dagli investigatori, il cittadino romeno fermato all’alba dalla polizia aveva conosciuto la vittima in un locale in zona Termini e si era offerto di accompagnarla in albergo. Invece l’ha portata in una zona isolata del parco nei pressi del Colosseo. Lì avrebbe tentato di baciarla e, a un suo rifiuto, l’avrebbe colpita con un pugno al volto, violentata e rapinata. Gli agenti della squadra mobile di Roma e del commissariato Viminale hanno ricostruito la dinamica dei fatti attraverso le immagini di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali e il racconto di testimoni.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS