Usa 2016, Hillary Clinton riceve lo storico endorsment di “The Atlantic” L'eccezionalità della scelta è stata spiegata dal direttore del magazine, Scott Stossel

145
the atlantic

“Noi siamo fiduciosi del fatto che la Clinton comprenda il ruolo degli Stati Uniti nel mondo, non abbiamo dubbi che lei affronterà in modo assiduo i problemi che il nostro Paese deve affrontare, e lei ha dimostrato la sua disposizione all’analisi ed al duro impegno”. E’ un estratto dell’editoriale con cui il magazine “The Atlantic” ha palesato il suo appoggio alla candidata democratica alle elezioni presidenziali, Hillary Clinton.

Il magazine ha deciso di dare il suo endorsment alla Clinton definendola “uno dei candidati più preparati di sempre” e, inoltre, ha bollato Donald Trump come “demagogo, xenofobo, sessista, uno che non sa niente ed è un bugiardo”, specificandolo che lo considera il “candidato più dichiaratamente non qualificato nei 227 anni della storia della presidenza americana” e che sarebbe “una minaccia esistenziale per la Repubblica“.

Fondata nel 1857, la prestigiosa e storica rivista solo in altre due occasioni si era apertamente schierata a favore di un candidato alla Casa Bianca: nel 1860 con Abraham Lincoln e nel 1964 con Lyndon B. Johnson. A sottolineare l’importanza e l’eccezionalità della decisione è il direttore di “The Atlantic”, Scott Stossel, che paragona la scelta di sostenere la Clinton a quella fatta nel 1964 a favore di Johnson che si scontrava con il repubblicano Barry Goldwater.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS