REGGIO CALABRIA, AD OTTOBRE DUE CONFERENZE ORGANIZZATE DAL GRIS Il relatore degli incontri sarà Padre Dermine, presidente nazionale del Gruppo Ricerca Informazione Socio-Religiosa

553
François-Marie Dermine

Il Gris di Reggio Calabria in collaborazione con l’Arcidiocesi e l’ISSR “Mons. V. Zoccali” ha organizzato due conferenze. Il relatore d’eccezione impegnato per questi due incontri è il Presidente del GRIS nazionale, P. F. Dermine. Una visita breve, ma molto importante per la comunità la quale potrà ascoltare uno dei più famosi esorcisti della Chiesa Cattolica.

Durante la sua breve permanenza è programmata l’intervista presso la Curia arcivescovile per l’Avvenire di Calabria, seguirà la visita in Cattedrale, dove è conservata un pezzo della famosa colonna del miracolo di S. Paolo, considerato il fondatore della Chiesa reggina, come narra l’episodio degli Atti degli Apostoli: “Costeggiando giungemmo a Reggio” (At 28,13).

Il primo incontro si terrà martedì 11 Ottobre 2016, presso la Sala Mons. Ferro (R.C.) dove P. Dermine affronterà il seguente tema “Aspetti teologici e pastorali dell’esorcismo”. Il secondo incontro che riguarderà: “La mentalità magica: sintomi e pericoli” si svolgerà mercoledì 12 Ottobre, presso l’ISSR, è stato richiesto dal Direttore P. Pasquale Triulcio, il quale ha accolto con entusiasmo la neo presenza del Gris in diocesi.

Sarà quanto mai fondamentale la formazione dei futuri IdR (insegnanti di religione cattolica) anche su tali questioni seppur spinose e delicate, in modo tale che la falsa religiosità, venga riconosciuta e contrastata. L’insegnamento della religione cattolica, deve essere la risposta alle seducenti offerte dei movimenti religiosi alternativi, bisogna avere il coraggio di essere coerenti come educatori e genitori a non aderire a quelle iniziative contrarie alle nostra fede.

Purtroppo un corso anche opzionale di demonologia all’interno dei piani di studio presso gli istituti teologici non è ancora previsto, quindi si deve riconoscere il notevole impegno da parte dell’AIE (Associazione Internazionale Esorcisti) e del GRIS (Gruppo Ricerca Informazione Socio-Religiosa) entrambe al servizio della Chiesa Cattolica, per i convegni e corsi annuali che realizzano nelle varie regioni d’Italia.

La società odierna è piuttosto simpatizzante alle religiosità alternative, oggi sempre più mascherate anche in ambienti insospettabili. I bambini sono abituati a convivere con ciò che è mostruoso, ma reso incredibilmente normale, attraverso pseudogiochi o cartoni animati che istigano alla violenza. La mentalità magica, le forme divinatorie non dovrebbero appartenere ai cristiani, le pratiche esoteriche prima o poi danno i loro frutti avvelenati, il dramma delle vittime dell’occulto resta spesso nascosto, purtroppo vi sono tante persone che in momenti difficili della loro vita possono essere reclutati dalle psicosette.

Papa Francesco in più occasioni ha messo in guardia dal demonio: “questo mondo offre tanti salvatori. In molti per risolvere i loro problemi ricorrono ai maghi o ai tarocchi. Ma solo Gesù salva. Il diavolo c’è anche nel XXI secolo e noi dobbiamo imparare dal Vangelo come lottare contro di lui per non cadere in trappola. Ma per farlo non bisogna essere ingenui. E perciò si devono conoscere le sue strategie”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS