MEMBRO DELL’EQUIPAGGIO DIMENTICATO NELLA STIVA, AEREO COSTRETTO AD ATTERRARE

301
aereo

Sembra quasi il racconto di un brutto sogno o il prologo di un film dell’orrore. Sentire il portellone che si chiude, i motori che si accendono e poi l’aereo che inizia la fase di decollo, mentre un uomo rimane chiuso nella stiva, senza la possibilità di comunicare con il resto dell’equipaggio.

Si tratta di un fatto realmente accaduto su un volo della Taag Angola Airlines, decollato dalla città di Porto, in Portogallo. L’aereo era in volo da circa un’ora quando i membri dell’equipaggio si sono accorti dell’assenza di un loro collega e hanno dato l‘allarme a Lisbona. L’ultima volta che lo avevano visto era vicino al velivolo, ma poi hanno perso le sue tracce.

Secondo quanto è stato riferito l’uomo era nella stiva del boeing, impegnato nel compito di sistemare gli animali dei passeggeri, ma avrebbe battuto la testa e sarebbe svenuto. Nel frattempo l’aereo era decollato, i suoi colleghi avevano dato l’allarme per la sua assenza e il velivolo è stato costretto ad un atterraggio di emergenza.

Solo quando il velivolo ha toccato terra a Lisbona, si è risolto il mistero: l’uomo è stato trovato intrappolato nella stiva, sofferente e in evidente stato di ipotermia. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi ed è stato trasportato nell’ospedale più vicino. Fortunatamente, nonostante la disavventura, l’uomo si è ripreso ed è in fase di miglioramento. La compagnia aerea ha fatto sapere che è stata aperta un’indagine sulla vicenda.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS