TAVECCHIO: “PER RIDARE SLANCIO AL CALCIO ITALIANO, IN SERIE A BASTANO 18 CLUB” Il presidente della Figc: "Ci sono problemi economici ma ci si può riuscire nel giro di 3 o 4 anni"

357
tavecchio

Il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, Carlo Tavecchio, ha parlato del cambiamento che vorrebbe attuare per dare nuovo slancio alla massima competizione del calcio italiano, la Serie A. “Proporrò la riduzione della serie A da 20 a 18 squadre. Ci sarebbe un incremento del tasso tecnico, porterebbe nuovo interesse e più pubblico negli stadi – ha spiegato il presidente della Figc – Questa settimana incontrerò le Leghe e darò un ultimatum. So che ci sono problemi economici, ma in 3-4 anni è fattibile. Non ci possono essere 102 squadre professionistiche. Bisogna arrivare ad una riduzione del numero – ha spiegato Tavecchio ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’- ci sono un sacco di problemi economici, ma la torta non può essere ripartita in tanti se tutti partecipano con interesse relativo. La Federazione non può restare a guardare. Serve un piano di 4 anni”.

Per Tavecchio “l’ideale sarebbe una Serie A a 18 squadre, 20 per la B e 2 gironi da 20 in Lega Pro. E’ la madre di tutte le battaglie, va presa in considerazione, anche perchè bisogna regalare interesse maggiore al campionato”. Cosa che ha fatto la vittoria dell’Inter contro la corazzata Juventus. Alla domanda: “Presidente, lei è interista?”, ha risposto: “Io interista? Bé, diciamo che ho sempre avuto una speciale simpatia per questa squadra. Ma sono contento perché così il campionato torna interessante. Mi sono divertito. Avevo appuntamento con Ventura, ci siamo trovati a San Siro”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS