ORRORE IN SPAGNA: UN’INTERA FAMIGLIA “FATTA A PEZZI”. TRA LE VITTIME 2 BAMBINI Al momento, secondo i prmi risultati delle indagini, gli inquirenti credono che si tratti di un regolamento di conti

437
famiglia

Orrore in Spagna, dove un’intera famiglia composta da quattro persone, tra cui due bambini di quattro e un anno, sono stati fatti a pezzi e poi chiusi in delle buste per l’immondizia chiuse con del nastro adesivo. La macabra scoperta è stata fatta dalla Guardia Civil, allertata dalla chiamata di un vicino che ha denunciato la presenza di un forte odore che proveniva dall’abitazione sita nei pressi di Gaudalajara, a 60 chilometri da Madrid.

Secondo le prime indagini svolte dagli agenti della Guardia Civil, è emerso che le serrature delle porte non erano state forzate. Secondo gli inquirenti le vittime conoscevano i loro carnefici e li hanno fatti entrare. Inoltre per il tipo di morte e il modo in cui la casa è stata “ripulita”, gli agenti hanno affermato che sembrerebbe trattarsi di un “regolamento di conti, probabilmente per droga”.

Inoltre, per il fatto che la casa non fosse stata arredata e non dava l’impressione di essere “vissuta”, gli inquirenti credono che la famiglia stesse fuggendo, che in qualche modo cercasse di nascondere e far perdere le loro tracce. Dai primi esami fatti dai medici legali, risulterebbe che le quattro persone sono morte da oltre un mese.

Dai documenti rinvenuti sulla scena del crimine, sembrerebbe che si tratti di una famiglia brasiliana, composta da una coppia con i loro due figli, ma gli investigatori stanno aspettando i risultati dell’esame del Dna per confermare la notizia.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS