INSTAGRAM CONTRO I BULLI DELLA RETE: ARRIVANO I FILTRI AI COMMENTI Si tratta di una vera e propria novità, in realtà già disponibile dall'estate per alcuni utenti "vip"

524
INSTAGRAM

Ore contate per i provocatori in rete – i cosiddetti “troll” – e per i bulli che offendono altri utenti con commenti sgradevoli. Instagram, la piattaforma social di proprietà di Facebook che permette di fare foto e condividerle online con milioni di altri utenti, ha infatti introdotto la possibilità di filtrare i commenti alle foto e ai video, attraverso una lista di parole chiave offensive o inappropriate.

Si tratta di una vera e propria novità, in realtà già disponibile dall’estate per alcuni utenti “vip”, che si aggiunge ad altri strumenti anti troll e cyberbulli già esistenti, come la facoltà di cancellare i commenti con uno “swipe”e di segnalare commenti inappropriati o di bloccare gli account molesti.

Attivare il filtro è molto facile: occorre andare sul menu opzioni, cliccare su “Commenti” e selezionare l’opzione “nascondi commenti inappropriati”, che nasconderà tutti i commenti contenenti una lista standard di parole bandite. Per ora la lista è in lingua inglese, ma l’utente potrà aggiungere parole e frasi non gradite in qualsiasi lingua.

“A volte i commenti che le persone ricevono sulla possono essere poco appropriati – ha commentato il co-fondatore e Ceo di Instagram, Kevin Systrom, sul blog della compagnia -. Per responsabilizzare ogni individuo, ci sentiamo in dovere di promuovere una cultura in cui ognuno si sente sicuro di essere se stesso senza paura di ricevere critiche o molestie. Non è solo un mio desiderio personale, credo sia anche una nostra responsabilità come azienda”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS