OHIO, 13ENNE CON ARMA GIOCATTOLO UCCISO DALLA POLIZIA Un testimone ha raccontato ai media locali di aver visto gli agenti impegnati nell'inseguimento e poi di aver udito dai tre ai cinque colpi di arma da fuoco

214
pistola

Ancora una tragedia negli Stati Uniti. Un 13enne la scorsa notte è stato ucciso dalla polizia di Colombus, dopo che il ragazzino ha estratto una pistola, risultata poi essere un’arma giocattolo. Il nome della vittima è Tyree King e sarebbe stato raggiunto da diversi colpi di pistola, sparati da un agente che insieme ai suoi colleghi avevano risposto ad un chiamata nella zona per una rapina a mano armata.

Una volta arrivati sul posto, nel centro della città, gli agenti si sono avvicinati ad un gruppo di tre ragazzi che corrispondevano all’identikit dei sospetti. Secondo la ricostruzione dell’accaduto fornita dalla polizia, due di loro hanno cercato di fuggire, mentre il 13enne, una volta raggiunto dagli ufficiali ha estratto l’arma giocattolo.

Uno degli agenti a questo punto ha aperto il fuoco contro il ragazzino, colpendolo a morte. Un testimone ha raccontato ai media locali di aver visto gli agenti impegnati nell’inseguimento e poi di aver udito dai tre ai cinque colpi di arma da fuoco. Un altro ragazzo è stato prima fermato e poi rilasciato. Secondo quanto riferito da un’emittente radiofonica locale, il poliziotto che ha sparato, ha al suo attivo nove anni di servizio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS