BALI, ESPLOSIONE SU UN TRAGHETTO: MORTI 2 TURISTI Un incidente simile si è verificato anche nei primi giorni del mese di giugno quando, sempre sulla stessa rotta tra Bali e Lombok

495
esplosione

E’ di almeno 2 persone morte e altre 13 ferite il bilancio dell’esplosione che si è verificata a bordo di un traghetto che trasportava 35 turisti tra le isole di Bali e Lombok. Le due vittime sono un indonesiano e una donna olandese. Secondo il portavoce delle polizia, Made Sudana, l’esplosione è avvenuta di fronte alla costa di Lombok.

Secondo il The Guradian, giornale che per primo ha riportato la notizia, le autorità non hanno ancora accertato cosa abbia causato l’esplosione, ma secondo la polizia non si è trattato di una bomba a bordo: la deflagrazione sarebbe avvenuta cinque minuti dopo la partenza e potrebbe essere stata causata da un cortocircuito della batteria che si trovava sopra il serbatoio.

Al momento non è ancora stata resa nota l’identità della donna morta che era diretta da Bali all’isola di Gili Trawangan. I 14 feriti provengono dal Portogallo, dalla Germania, dall’Australia, dalla Corea del Sud e dalla Gran Bretagna secondo le informazioni preliminari fornite dalla polizia. Al momento dell’esplosione a bordo si trovavano 35 passeggeri, tutti stranieri, e quattro membri dell’equipaggio.

Un incidente simile si è verificato anche nei primi giorni del mese di giugno quando, sempre sulla stessa rotta tra Bali e Lombok, si è verificata un’esplosione a bordo di un traghetto. In quell’occasione ben 25 persone rimasero ferite, 11 delle quali hanno riportato ustioni gravi, mentre altre otto hanno riportato delle fratture. Sul traghetto viaggiavano ben 129 persone, molte delle quali turisti, che sono state soccorse da un’altra imbarcazione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS