CHAMPIONS, OTTIMO ESORDIO DEL NAPOLI: A GARMASH RISPONDE UNA DOPPIETTA DI MILIK Manchester City-Borussia M. rinviata per pioggia. Il Barca batte 7-0 il Celtic

431
napoli

L’esordio dei partenopei in Champions League è straordinario: Dinamo Kiev-Napoli finisce 1-2 in una partita del gruppo B, giocata allo stadio Olimpiyskyi di Kiev. Gli ucraini, in vantaggio con Garmash al 26′, subiscono poi una doppietta di Milik, che pareggia al 36′ e firma il sorpasso al 47′. Succede poco nella ripresa: espulso Sydorchuk per doppia ammonizione al 68′.”E’ stata una bellissima notte per me e una grande serata per il Napoli: sono davvero contento, è stato tutto perfetto”, racconta l’attaccante del Napoli, Arkadiusz Milik, ai microfoni di Premium Sport. “Era importante iniziare con una vittoria, specialmente qui in Ucraina dove è molto difficile – ha aggiunto – ce l’abbiamo fatta e torneremo in Italia con il sorriso. Sono contento che i tifosi napoletani sono felici di avermi in azzurro, ma è solo la quarta partita: bisogna stare tranquilli”.

Per la pioggia rinviata Manchester City-Borussia M – La partita del gruppo C di Champions League tra Manchester City e Borussia Moenchengladbach è stata rinviata a causa della forte pioggia che cade da ore sulla città inglese, e che ha reso impraticabile il terreno dell’Etihad Stadium. A far paura è il Barcellona. Al Camp Nou, per la prima giornata del Girone C, i catalani sconfiggono con un roboante 7-0 il Celtic, che sbaglia un rigore sul punteggio di 1-0. Tripletta per Messi, si aggiungono alla festa anche Neymar, Iniesta e Suarez. Niente esordio per Guardiola sulla panchina del Manchester City: la sfida con il Gladbach viene rinviata per un diluvio abbattutosi sull’Etihad Stadium.

Dopo lo scivolone interno in Liga contro il modesto Alaves, il Barca era chiamato a rifarsi alla prima in Champions: la squadra di Luis Enrique lo fa con gli interessi. Calcio spumeggiante dall’inizio alla fine contro un avversario senza difesa, solo una sbavatura che consente al giovane Dembele di procurarsi un rigore dopo il vantaggio iniziale di Messi: il giovane francese però si fa ipnotizzare da Ter Stegen. Il campione argentino fa tripletta e sale a quota 86 gol in 107 partite europee: la sfida a Cristiano Ronaldo è iniziata anche quest’anno. Il gol più bello è quello di Iniesta, che su assist di Neymar spara una sassata al volo che lascia il Camp Nou di stucco. Serata di gala per i tifosi del Barcellona, si iscrivono alla festa anche il brasiliano su punizione e Suarez, autore di una doppietta nel finale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS