Anche in Italia la sindrome da Hand-Phone

903
HAND-PHONE

Sindrome da Hand-Phone. Si tratta di un disturbo ossessivo compulsivo (conosciuto anche come Doc o Ocd in inglese) legato all’utilizzo del telefonino e caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni che porta chi ne è colpito ad “avere sempre il telefono in mano”.

Dagli studi condotti dai ricercatori su un campione di circa 4 mila e 500 persone, con un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, attraverso la metodologia Woa – Web Opinion Analysis, ossia un monitoraggio delle principali piattaforme social – emerge un quadro preoccupante: il 72% degli italiani avrebbe sempre il telefono in mano.

Tale utilizzo morboso del telefonino, che, peraltro, porta a un isolamento della persona con, in più, un rafforzamento della condotta ossessiva, avverrebbe, indistintamente, nei più svariati posti: il 78%, infatti, lo usa sui mezzi pubblici, il 69% sul luogo di lavoro e il 41% anche in vacanza.

In effetti, si tratta di una vera e propria epidemia dato che secondo le statistiche elaborate da uno studio condotto da 50 esperti di sociologia e antropologia culturale ne risulterebbero affetti ben 7 italiani su 10. Un dato fa, poi, riflettere sulla gravità che tale fenomeno ha, oramai, assunto: il campione monitorato ha, in media, controllato il telefonino ben 80 volte al giorno ossia una volta ogni 12 minuti.

Tuttavia, i ricercatori non si sono limitati a registrare tale preoccupante fenomeno, ma hanno elaborato un decalogo per ridurre la quantità e la frequenza dei sintomi e, più a lungo termine, per rendere il soggetto meno vulnerabile al disturbo: 1)praticare attività sportiva all’aperto; 2) resistere alla tentazione di controllare il telefono; 3)tenere lo sguardo alto, godendo, così, di tutti e cinque i sensi per ammirare il mondo reale anziché guardare lo smartphone e farsi risucchiare da quello virtuale; 4)spegnere il telefono quando non ne occorre l’utilizzo; 5) tornare ad utilizzare sveglia e orologio, evitando, così, di utilizzare lo smartphone; 6) prediligere i rapporti reali con le persone a quelli virtuali; 7) usare una password per il telefonino;8) cancellare le applicazioni che creano dipendenza; 9) usare il telefono solo quando effettivamente serve, riducendone, così, l’utilizzo ossessivo; 10) tenere le mani occupate a fare altro.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS