GENOVA, I “BIG NUDES” DI HELMUT NEWTON IN MOSTRA A PALAZZO DUCALE "Donne bianche, notti insonni e grandi nudi" danno il nome alla mostra e all'allestimento in tre macro-sezioni

456

Apre oggi, 14 settembre, fino al prossimo al 22 gennaio 2017 a Palazzo Ducale di Genova la mostra fotografica che raccoglie alcuni degli scatti più belli e famosi del fotografo di moda tedesco Helmut Newton. Ebreo di origini tedesche, la fama di Newton inizia nel 1961, a 41 anni, quando si stabilisce a Parigi per intraprende la carriera di fotografo di moda. In breve tempo i suoi scatti appaiono sulle copertine delle principali riviste patinate, quali Vogue, L’Uomo Vogue, Harper’s Bazaar, Elle, GQ, Vanity Fair, Max e Marie Claire.

Nel progetto espositivo, voluto dalla vedova del fotografo, sono stati raccolti più di duecento immagini tratte dai primi tre volumi che Helmut Newton, pseudonimo di Helmut Neustädter, pubblicò a cavallo tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta con i titoli White Women, Sleepless Nights e Big Nudes. “Donne bianche, notti insonni e grandi nudi” danno il nome alla mostra e scandiscono il ritmo del suo allestimento in tre macro-sezioni.

“White Women” uscì nel 1976 e scardinò la porta della fotografia di moda per introdurre il nudo e l’erotismo, un passo che incoraggiò in maniera determinante la trasformazione dei ruoli della donna nella società occidentale. In “Sleepless Nights” del 1978, Newton espone la sua audace idea di fashion photography, un universo popolato di modelle seminude strette nei lacci dei corsetti ortopedici o addirittura sellate. In “Big Nudes” (1981) Newton inaugura il formato gigante e segna la vetta del suo stile erotico-urbano, sostenuto da un’eccellente tecnica fotografica. Neustädter muore in seguito a un incidente stradale avvenuto a West Hollywood il 23 gennaio del 2004.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS