RUBA TRE PATATINE FRITTE: ARRESTATA PER FURTO

493
patatine

La fame quando arriva, arriva. Ne sa qualcosa una 26 enne del Maryland che è stata arrestata per aver rubato tre patatine a un agente di polizia. Il gravissimo furto è avvenuto a Washington DC, in una famosa catena di pizzerie – Pizza Kitchen – a pochi passi dalla Casa Bianca. La ladra, da quanto si apprende dai media locali, si sarebbe avvicinata a un poliziotto in pausa che stava cenando nel fast food e, dopo aver scambiato con lui qualche parola, avrebbe iniziato a soffiargli da sotto il naso una patatina dopo l’altra.

Il poliziotto, dopo un primo momento di sconcerto, le avrebbe intimato di smettere immediatamente, ma la donna ha continuato a servirsi dal cartoccio come se nulla fosse. Alla terza patatina sottratta, l’agente di polizia ha deciso di reagire, ricordando alla ladra che il furto è un grave reato punibile con l’arresto. La giovane affamata, però, ha continuato a sgranocchiare le chips, non curandosi delle parole dell’uomo.

Così, dopo 10 interminabili minuti, per la donna è scattato l’arresto immediato ed è stata condotta in centrale, con tanto di manette e sirena. Non è ancora chiaro il motivo che ha spinto la 26 enne a rubare le patatine – la fame? una voglia irrefrenabile di cibo spazzatura? -, ma il verbale della polizia redatto dopo il suo arresto parla chiaro: furto di secondo grado di tre patatine fritte.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS