A NOVEMBRE “LA SUONATRICE DI LIUTO” DI VERMEER ESPOSTA A NAPOLI La tela rappresenta una giovane donna intenta ad accordare lo strumento mentre guarda alla finestra nella luce diurna

488
vermeer

Da New York a Napoli. Tanto viaggerà la splendida opera di Jan Vermeer, “La suonatrice di liuto”, che lascerà temporaneamente il Metropolitan Museum della Grande Mela per essere esposta alla Pinacoteca di Capodimonte del comune partenopeo. La mostra aprirà i battenti il prossimo 21 novembre e tutti gli amanti del genere avranno tempo di visitarla fino al prossimo 9 febbraio 2017.

Per completare l’esposizione, all’opera che rappresenta una di quelle più celebrate del maestro di Delft, saranno affiancate alcune opere di analogo soggetto che saranno scelte tra quelle che sono già presenti all’interno delle sale della Pinacoteca partenopea. L’obiettivo, oltre a permettere al pubblico ci ammirare un’opera eccezionale, è quello di indurre i visitatori a riflettere sui molteplici rapporti che si sono instaurati tra l’arte olandese del XVII secolo e quella italiana.

L’eccezionale prestito, che testimonia la collaborazione tra il Museo di Capodimonte e il Met, rappresenta un’occasione unica per ammirare un dipinto significativo di Vermeer, del quale le opere certe sono solo una quarantina, esposte nelle più importanti collezioni del mondo, ma nessuna nei musei italiani. La Suonatrice di liuto, dipinta attorno al 1664, é un’opera della maturità. La tela rappresenta una giovane donna intenta ad accordare lo strumento mentre guarda alla finestra nella luce diurna.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS