BAMBIN GESU’, LA PRESIDENTE MARIELLA ENOC IN UDIENZA DA FRANCESCO

551
  • English
enoc

Dopo più di un anno dalla sua nomina, avvenuta nel febbraio del 2015, la presidente dell’Ospedale Bambin Gesù, la dottoressa Mariella Enoc, è stata ricevuta in udienza questa mattina a Casa Santa Marta da Papa Francesco.

Dopo l’incontro con il Pontefice, la signora Enoc ha riferito in una intervista a Radiovaticana che il Papa la ha “molto incoraggiata nel mio lavoro all’ospedale, e ho veramente il suo sostegno e quello del Segretario di Stato”. Dopo l’udienza la presidente del Consiglio di amministrazione dell’ospedale, fiore all’occhiello della sanità cattolica, si è recata al Dispensario pediatrico Santa Marta in Vaticano, al quale ha donato un ecografo.

Durante l’incontro con il Papa, che è durato circa 40 minuti, la presidente Enoc gli ha consegnato un dono particolare, la stampa fotografica di una delle “Madonne di Bangui”, una serie di ritratti fotografici delle mamme di Bangui, nella Repubblica Centrafricana, con in braccio i loro bambini. Scatti realizzati dal fotografo Luigi Baldelli nell’ambito del progetto di sostegno dell’Ospedale pediatrico di Bangui da parte del Bambino Gesù di Roma.

“L’ospedale – ha detto la signora Enoc a Radiovaticana, riferendo del colloquio con Papa Francesco – deve andare avanti, deve essere una grande opera di carità. Gli ho parlato anche del progetto dell’Africa, dell’ospedale pediatrico di Bangui, al quale si è molto interessato perché ha veramente l’Africa nel cuore”. “Il Papa – ha spiegato la presidente – mi ha promesso un suo aiuto personale, aiuto economico, e questo è anche molto importante! Io ho raccontato al Papa del progetto; sapeva che ero stata a Bangui”. Si è inoltre appreso che il 15 dicembre papa Francesco riceverà in udienza il personale del Bambin Gesù.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS