IL SANTO DEL GIORNO SAN MOSE'

11221
mosèSan Mosè, profeta, che fu scelto da Dio per liberare il popolo oppresso in Egitto e condurlo nella terra promessa; a lui si rivelò pure sul monte Sinai dicendo: «Io sono colui che sono», e diede la Legge (10 comandamenti) che doveva guidare la vita del popolo eletto. Carico di giorni, morì questo servo di Dio sul monte Nebo nella terra di Moab prima di entrare nella terra promessa.
CURIOSITA’: Famoso è il controverso dibattito sorto sulle corna poste sul capo di Mosè in diverse opere artistiche, come ad esempio l’omonima scultura di Michelangelo. Questa caratteristica iconologica deriva dal passo di Esodo (Es 34,29), che nel testo originale ebraico (testo masoretico) riferisce che, dopo aver ricevuto da Dio le tavole dei dieci comandamenti, Mosè ignorava che la sua pelle era “raggiante”. Nell’ebraico scritto non vengono inserite le vocali per cui uno stesso termine può assumere significati differenti a secondo delle vocali che il lettore abbia deciso di inserire o del significato che abbia scelto di interpretare. In questo caso la radice trilittera può indicare sia il termine “Karan”, con il significato di radiosità nel senso di una “irradiazione” luminosa, sia il termine “Keren”, ovvero “corna” nel senso dell’apparato osseo animale. L’interpretazione data dai masoreti, che è quella attualmente preferita dalla comunità religiosa canonica, è che l’autore volesse indicare appunto che il volto di Mosè fosse luminoso, irradiante luce. Quando San Gerolamo tradusse il testo ebraico in latino nella vulgata, la versione della Bibbia ufficiale per secoli nella chiesa latina, adottò questa lezione, traducendo “ignorabat quod cornuta esset facies sua”, cioè “ignorava che la sua faccia fosse cornuta”. Ciò è stato per secoli fonte d’ispirazione per diversi artisti, fra cui il soprannominato Michelangelo Buonarroti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS