AL VIA LA RICCA STAGIONE AUTUNNALE DI MOSTRE ED ESPOSIZIONI: DALLA CIVITA’ MAYA A BASQUIAT Dal 10 settembre al 9 ottobre il Palazzo del Quirinale ospiterà i quadri di ispirazione religiosa del Guttuso

538
stagione

Dopo un’estate ricca di eventi ed esposizioni, può avere inizio la stagione espositiva autunnale: dalla civiltà Maya, passando attraverso l’arte degli antichi con Brueghel, Ariosto e Vermeer e lo stile ukiyo-e di Hokusai e Hiroshige, fino ai capolavori degli Impressionisti, senza dimenticare il ‘900 e il contemporaneo con Balla, Frida Kahlo, Hopper, Burri, Picasso, Guttuso, Andy Warhol, Basquiat.

Dal 10 settembre al 9 ottobre il Palazzo del Quirinale ospiterà i quadri di ispirazione religiosa del Guttuso con la mostra “Guttuso. Inquietudine di un realismo”. Negli stessi giorni, sarà allestita “Italia Pop. L’arte negli anni del boom” presso la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma), che fino all’11 dicembre ospiterà le opere di de Chirico, Burri, Baj, Schifano, Mambor, Baruchello, Fioroni, Ceroli.

Dal 17 settembre fino al 14 gennaio a Palazzo Roverella di Rovigo si terrà la mostra “Nabis, Gauguin e la pittura italiana di Avanguardia”, e a Torino, a Palazzo Chiablese, dal 20 al 29 gennaio arriverà lo statunitensa Eduard Hopper famoso soprattutto per i suoi ritratti della solitudine nella vita americana contemporanea.

Sempre a Torino dal 21 settembre al 19 febbraio, la Reggia di Venaria ospiterà la rassegna “Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga”, dedicata all’arte fiamminga tra il XVI e XVII secolo.
Nel centenario della nascita di Alberto Burri negli Ex Seccatoi del Tabacco di Città di Castello (Perugia) dal 24 settembre al 6 gennaio sarà allestita la rassegna “Alberto Burri: lo Spazio di Materia – tra Europa e U.S.A”, che ospiterà anche i lavori di Pollock, Twombly, Fontana, Manzoni, Klein, Christo, Arman, Cesar, Kounellis, Afro, Miró.
A Genova, a Palazzo Ducale, si terrà la mostra “Andy Warhol. Pop Society”, dal 21 ottobre al 26 febbraio e al Mudec di Milano dal 28 ottobre al 26 febbraio saranno esposti 100 capolavori di Jean-Michel Basquiat.

In inverno, la nuova stagione espositiva si concluderà con le mostre “Antonio Ligabue”, dall’11 novembre all’8 gennaio al Complesso del Vittoriano, “Frida Kahlo” dal 15 novembre al 15 marzo a Palazzo Albergati di Bologna e “Vermeer a Capodimonte”, dal 21 novembre al 9 febbraio a Napoli.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS