ARRIVA L’AUTUNNO METEOROLOGICO, MA FREDDO E PIOGGIA POSSONO ATTENDERE In meteorologia le stagioni vengono sempre anticipate all’inizio del mese per comodità di calcolo stagionale

613
autunno

Inizia oggi quello che gli esperti chiamano autunno meteorologico, una data che arriva prima dell’inizio ufficiale della stagione autunnale, previsto come di consueto il 21 settembre. In meteorologia, però, le stagioni vengono sempre anticipate all’inizio del mese per comodità di calcolo stagionale.

Si tratta, infatti, di un vero e proprio calcolo statistico: per gli scienziati sarebbe molto più complicato archiviare e studiare i dati meteorologici dividendo le stagioni nel bel mezzo dei vari mesi. Stabilendo l’inizio al primo del mese, invece, l’anno viene diviso in 4 trimestri che rappresentano le 4 stagioni nel modo più realistico possibile.

Come tutti ben sappiamo, però, nessuno può predire con esattezza quale sarà la tendenza del clima e del meteo: spesso ci attendono autunni caldissimi che allungano di fatto l’estate anche di due mesi, altre volte invece il cattivo tempo arriva all’improvviso a metà agosto e rovina irrimediabilmente gli ultimi giorni d’estate.

Anche se questo tipo di previsioni non sono attendibili al 100%, proviamo a vedere che temperature ci attendono nei prossimi mesi. Per quanto riguarda le precipatazioni, gli esperti assicurano che questo autunno non ci regalerà grandi novità e le piogge saranno nella norma. Passando alle temperature, invece, gran parte della penisola risulterà con valori leggermente sopra la media, di circa 1 o 2 gradi.  Soltanto i settori dell’Emilia Romagna e delle Marche saranno in media col periodo, mentre al nord farà decisamente più caldo del solito. Forse, quindi, non è ancora arrivato il momento di riporre i costumi da bagno e gli occhiali da sole.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS