CALCIOMERCATO, ULTIME BATTUTE: BALOTELLI VERSO NIZZA, HERNANES AL GENOA Lo Spezia punta Cassano, Witsel e Cuadrado il gran finale della Juventus

540
calciomercato

Eccoci giunti alle ultime ore di calciomercato. Lo stop alle trattative avverrà mercoledì 31 agosto. A farsi notare, ancora una volta, è la Juventus, che sta mettendo a punto la trattativa per l’arrivo in bianconero del centrocampista belga Witsel, in scadenza di contratto fra un anno con lo Zenit: i russi hanno abbassato di molto la valutazione del loro giocatore, da 35 a 22 milioni, e questo faciliterà la conclusione positiva dell’affare. Ed è quasi fatta anche per Cuadrado, che tornerà in prestito oneroso (2 milioni) dal Chelsea con riscatto obbligatorio a 22. Marotta e Paratici stanno ora definendo i dettagli del trasferimento di Hernanes al Genoa (il club ligure sta cedendo Rincon al Crystal Palace), mentre è stato detto un secco no all’Inter che aveva chiesto Lichtsteiner.

Nuovo colpo del Chelsea, che ha preso Marcos Alonso dalla Fiorentina per 25 milioni di euro. Il calciatore firmerà nelle prossime ore un quinquennale da 3 milioni a stagione, mentre il suo posto nella squadra di Sousa verrà preso da Maxi Olivera, in arrivo dal Penarol. La Viola ha anche ‘liberato’ Mati Fernandez, il cui procuratore ha avviato i contatti con Atalanta, Cagliari e Milan: domani si conoscerà la nuova destinazione del cileno, ex Pallone d’Oro del Sudamerica. Grande entusiasmo, ieri, a Torino per l’arrivo del portiere inglese Hart, ma il club granata ha piazzato anche un altro colpo, prendendo il difensore croato Simunovic, ex Celtic, che prenderà il posto di Maksimovic, che andrà al Napoli. In cambio arriverà dai vicecampioni d’Italia un giocatore che piace molto al tecnico Mihajlovic, ovvero il regista Valdifiori, che spingeva per andare al Toro.

Il Napoli ha ceduto anche Chiriches, che giocherà nella Sampdoria, club che per rinforzare la difesa ha preso anche Bianchetti dal Verona. Rimane invece a disposizione di Sarri Manolo Gabbiadini, che non andrà all’Everton: gli inglesi hanno rinunciato all’acquisto dell’attaccante a causa dei continui rinvii subiti dalla trattativa che si sarebbe potuta chiudere sulla base di 25 milioni di euro. Il Milan non ha ancora ricevuto gli 85 milioni che sono la prima parte degli investimenti della cordata cinese, quindi è rimasto fermo, anche se ha sempre due difensori come obiettivi: il brasiliano Rodrigo Caio, che comunque potrebbe arrivare a gennaio 2017, e l’argentino con passaporto italiano Musacchio.

La Roma ha ceduto Torosidis al Bologna e Ricci al Sassuolo, anche se in quest’ultimo caso non è ancora chiara la formula di questo trasferimento, se cioè il giocatore sia stato ceduto a titolo definitivo, anche se con la possibilità della “recompra”, o solo in prestito. Intanto il giovane Di livio, figlio d’arte, è passato alla Ternana. Alla Roma è stato offerto l’inglese Wilshere, talento dell’Arsenal, ma per il centrocampo è spuntato anche il nome del marocchino di passaporto francese Belhanda, della Dynamo Kiev. Ancora a spasso Balotelli, il cui agente, Mino Raiola, continua a cercare di piazzare. Per “Super Mario” sta sfumando l’ipotesi Palermo. Ora prende consistenza l’ipotesi Nizza nonostante un timido interessamento da parte dell’Everton, mentre il West Bromwich si è defilato e ha fatto un tentativo per il laziale Keita, che però ha rifiutato.

L’Inter, che ha ufficializzato l’arrivo di Gabigol, ha definito il ritorno in Turchia di Erkin, terzino 28enne che va al Besiktas in prestito con opzione di acquisto tra un anno. Due acquisti anche per la matricola Crotone, che ha preso l’attaccante Falcinelli, ex Perugia e Sassuolo, e il portiere romeno Valentin Cojocaru, che arriva dalla Steaua Bucarest sulla base di un prestito oneroso da 250mila euro. Infine, la Serie B: dopo l’Entella, un altro club ligure si muove per Cassano, ormai “separato in casa” con la Sampdoria. Si tratta dello Spezia, che vuole convincere “Fantantonio” a vestire la maglia bianconera visto il desiderio del barese di continuare a vivere in Liguria.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS