FANANO, AL VIA I LAVORI DI “UNA STATUA PER FRANCESCO” DI BERTRAM L'opera in arenaria "Nicht fallen" verrà donata al Pontefice e esposta ai Giardini Vaticani

392
  • English

Sono iniziati sabato scorso, nel cortile della Canonica di Fanano, in provincia di Modena, i lavori per la ‘Statua per Francesco’ del tedesco Marc Bertram; lo scultore ha vinto il concorso con l’opera ‘Nicht Fallen’ (traduzione, ‘Non Cadere’) che entro ottobre, verrà regalata a Bergoglio per i Giardini Vaticani.

La Statua di Bertram – ricorda l’Ufficio Stampa Valli del Cimone – ha vinto la concorrenza di 11 artisti provenienti da diverse parti di Italia e del Mondo. Fanano è da sempre la ‘Città della Pietra Scolpita’ e per stimolare ancora di più le coscienze in vista del Simposio Internazionale di Scultura su Pietra del 2017 il Comune di Fanano e l’Associazione Ussp (Urban Stone Sculpture Park) hanno indetto un concorso per donare un pezzo unico al Papa.

Il titolo dell’opera “Nicht Fallen” è così spiegato dal suo autore che cita l’Inno Nazionale Tedesco: “Non si può cadere più in basso che nelle mani del Signore che Egli tende a chiunque per Sua Misericordia”. Due mani, infatti, come se si aiutassero a vicenda, compongono la statua che sarà realizzata in Pietra Arenaria di Fanano e avrà un’altezza di 2 metri per una larghezza, tra basamento e opera, di 1 metro e 50 cm.

“Misericordia può anche significare tendere la mano a colui che è in cerca d’aiuto – continua l’autore-. Tramite la mia scultura cerco di rendere questo aspetto formando una apparenza di tensione fra le due mani, come una grotta che offre sicurezza, oppure si può anche vedere l’interno di una nave che lascia filtrare tra le sue fessure raggi di luce come barlumi di speranza. Considerando l’attuale situazione mondiale, dedico questa scultura agli aiutanti di terra e di mare nei confronti dei profughi in cerca d’aiuto e a tutti coloro ai quali, purtroppo, l’aiuto non è arrivato in tempo”, conclude l’artista.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS