SETTEMBRE, AL GEMELLI È IL “MESE DEL CUORE” Al numero verde dedicato 800.08.77.80 è possibile prenotare la visita medica gratuita presso il Centro di Medicina dell’Invecchiamento

565
Gemelli, settembre è il mese del cuore

Torna quest’anno, al Policlinico Universitario Agostino Gemelli, l’appuntamento di settembre, con il “mese del cuore”, per sensibilizzare la cittadinanza sui fattori di rischio cardiovascolare. Sarà possibile usufruire di una visita medica specialistica gratuita, nei weekend del mese di settembre (3-4, 10-11, 17-18 e 24-25 settembre), dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 14 alle 17, presso il team il Centro di Medicina dell’invecchiamento (Cemi) del Policlinico Gemelli di Roma del Centro di Medicina dell’Invecchiamento (Cemi) del Policlinico Gemelli di Roma, coordinato dal primario di riabilitazione geriatrica, Francesco Landi.

Dal 29 agosto al 23 settembre, è possibile prenotare al numero verde dedicato 800.08.77.80. Saranno eseguiti i controlli per la misurazione della pressione arteriosa, dei valori di glicemia e colesterolo, dell’indice di massa corporeo, insieme alla valutazione dello stile di vita, delle abitudini alimentari e di alcuni parametri di performance funzionale. Al termine della visita, sarà rilasciata una scheda in cui sono riportati i risultati delle analisi con i consigli e le raccomandazioni per un salutare stile di vita.

Attraverso la partecipazione al Mese del Cuore, vogliamo contribuire allo sviluppo di una maggiore consapevolezza degli italiani sul tema prevenzione”, dichiara il dottor Landi. “Con un semplice strumento di valutazione da noi sviluppato, sarà possibile”. verificare la correttezza delle proprie abitudini di vita e ricevere preziosi consigli su come vivere in modo più sano e più a lungo”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS