TURCHIA, KAMIKAZE CONTRO LA POLIZIA A CIZRE: ALMENO 11 MORTI L'attacco - un camion bomba esploso vicino a un posto di controllo della polizia a circa 50 metri da una caserma - non è ancora stato rivendicato

377
cizre

E’ di almeno 11 poliziotti morti il bilancio dell’attentato che nelle prime ore della mattinata è stato compiuto nella città di Cizre, nella Turchia sudorientale a maggiornaza curda. Secondo gli ultimi dati ufficiali forniti dalle autorità turche, le persone rimaste ferite a causa dell’esplosione sono oltre 70.

L’attacco – un camion bomba esploso vicino a un posto di controllo della polizia a circa 50 metri da una caserma – non è ancora stato rivendicato, ma le autorità locali hanno attribuito la responsabilità al Pkk, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan, considerato “un’organizzazione terroristica” dal governo di Ankara.

L’emittente Cnn Turk riferisce dell’avvio di “operazioni” delle forze di sicurezza nella provincia di Sirnak, dove si trova Cizre, vicino al confine tra la Turchia e la Siria e l’Iraq. Come avviene di prassi in Turchia in caso di attacchi, le autorità hanno imposto il divieto di trasmissione delle immagini dal luogo dell’attentato.

Proprio nella città di Cizre, durante l’ultimo anno, è stata lanciata una vasta operazione della polizia che ha causato numerose vittime e ingenti danni alla città. Nel maggio del 2016, le Nazioni Unite hanno chiesto al governo di Ankara che fossero inviate delle indagini trasparenti. In quell’occasione l’Onu aveva citato “rapporti allarmanti su violazioni che sarebbero state commesse dall’esercito turco e dalle forze di polizia nel sud est”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS