TERREMOTO, SUI SOCIAL L’IRA DEL WEB PER GLI “SCIACALLI” DEI LIKE

650
social

Un gran boato: la terra trema. Le case crollano, la vita smette di esistere. La notizia del sisma corre sui social. Tanti i messaggi di condoglianze e sostegno morale; il popolo del web ha anche ideato l’hashtag #prayforitaly. Tuttavia, se da un lato i social sono stati utili per informare e lanciare appelli vitali, dall’altro hanno hanno dato visibilità agli “sciacalli” della rete. “Ma è stata inventata ad Amatrice la famosa Amatriciana?”, domanda su Facebook, all’indomani del terremoto, l’ex concorrente del Grande Fratello, Daniela Martani. Un commentatore le risponde di si. La risposta della ragazza è scioccante: “E vabbè ma allora è karma”. La Martani, dopo essere stata oggetto di pesanti insulti e sfottò, ha negato di aver scritto quella frase, incolpando un hacker anonimo che avrebbe utilizzato il suo profilo. Una pessima scusa. Purtroppo questo è solo la punta dell’iceberg. Sono tantissimi i post di questo tipo che stanno caratterizzando queste giornate sui social network. In maniera più o meno bislacca, numerosi utenti hanno voluto rendere partecipi tutti dei loro sconnessi pensieri su questa tragedia.

Incuranti di ciò che stava accadendo, in molti hanno pensato che questa potrebbe essere una buona occasione per avere visibilità. La showgirl Federica Torti ha dunque postato una sua foto che la ritrae sensualmente appoggiata a un portone, con tanto di trucco e capelli fatti, con questa scritta: “Quando ti sorprende un terremoto di magnitudo 6.0 se sei in luogo chiuso cerca riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi). Ti può proteggere da eventuali crolli. Di fronte alla catastrofe avvenuta questa notte nel Centro Italia esprimo tutto il mio dolore e solidarietà, ho pensato se fossi stata lì come mi sarei comportata e cosa avrei potuto fare… poco sicuramente ma meglio di niente”. Quindi, la ciliegina sulla torta: in grassetto, proprio sopra l’immagine, il tag col nome del fotografo autore dello scatto. Anche qui non sono mancati gli insulti corredati da numerosi commenti negativi. La showgirl ha quindi eliminato il post, ma era troppo tardi: gli screenshot di numerosi utenti avevano già fatto il giro dei social.

Riecco apparire poi Simone Coccia Colaiuta, il fidanzato toy boy di una nota senatrice italiana. Il giovane si è messo in cammino verso Amatrice per rendersi utile e prestare servizio come volontario. Una volta giunto nell’ormai inesistente cittadina laziale, si è scattato un selfie. Sullo sfondo le macerie e le case crollate. Non appena la foto è stata postata sui social, insulti e commenti poco gentili hanno invaso i suoi profili. Qualcuno si è anche domandato se la sua fosse solo un’operazione mediatica da “sciacallo” piuttosto che scarsa voglia di mettersi al lavoro in un’assolata giornata di metà agosto. Non conosceremo mai la risposta.

Non sono poi mancate le teorie più disparate sulle motivazioni del sisma. Qualcuno dichiarava che si è trattato di un terremoto voluto e indotto da chissà chi, altri hanno ribadito la connessione la distruzione dei borghi dell’Appennino e i peccati di uno Stato poco credente. Frasi che ci si aspetterebbe sentire da alcuni conduttori di programmi televisivi di dubbio gusto. Ma non solo il web.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS