CONTROESODO DA BOLLINO ROSSO: 39 KM DI CODA SULLA GENOVA-VENTIMIGLIA Ieri un altro punto critico è stato il valico del Brennero, in uscita dall’Italia, con 90 minuti di attesa per entrare nel traforo del Monte Bianco

686
controesodo
controesodo

Il controesodo ha portato a diverse situazioni critiche nella rete stradale italiana. Il primo rientro dalle vacanze estive si è fatto sentire e anche la giornata di oggi potrebbe essere da bollino rosso. Ieri il tratto più ingolfato è stato quello della Genova-Ventimiglia, con una coda da record di ben 39 km sulla A10, tra Andora e il raccordo che porta al nord in direzione dell’allacciamento A7 Milano-Genova. Secondo quanto riferito da Viabilità Italia, una delle autostrade maggiormente interessate dal traffico è stata l’A1 Milano-Napoli in direzione nord tra Valdichiana e località Aglio con tempi di percorrenza di circa 3 ore. Ma rallentamenti ci sono stati anche sulla A14: tra Bologna Borgo Panigale, tra Vasto sud e Pescara ovest, tra Pescara ovest e Fermo, tra Cesena ed Imola. Tre persone sono rimaste ferite in un incidente stradale lungo l’A14 in corsia nord, a 4 km dal casello di Pescara Nord.

Più grave l’esito di un sinistro in Sardegna: una persona è morta e un’altra è rimasta ferita in uno scontro sulla strada statale 130 “Iglesiente”, in direzione nord, nel territorio comunale di Decimomannu (Cagliari). Sull’A9 Lainate-Como Chiasso si è registrata una coda di 2 chilometri tra Como Monte Olimpino e Chiasso verso la Svizzera per operazioni doganali. Un altro punto critico è stato il valico del Brennero in uscita dall’Italia, con 8 km di coda e 90 minuti di attesa per entrare nel traforo del Monte Bianco in direzione Francia. Lunghe file si sono verificate anche in A4 e A23 con un picco di 15 km nel tratto che da Tarvisio (Udine) porta all’interconnessione di Palmanova. Sulla A4 Venezia-Trieste ci sono stati 6 incidenti. In entrata a Trieste Lisert, invece, si è arrivati a 6 km di coda. Il divieto di circolazione per i mezzi pesanti è attivo oggi dalle 7.00 alle 22.00.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS