IL PONTEFICE AD ASSISI PER IL 30ENNALE DELL’INCONTRO PER LA PACE TRA I POPOLI Papa Francesco sarà nella città umbra del "poverello" il 20 settembre prossimo

490
Assisi

Papa Francesco sarà ad Assisi il 20 settembre prossimo in occasione dei 30 anni dall’istituzione del primo “Incontro interreligioso per la pace tra i popoli”. La notizia è stata comunicata dalla Prefettura della Casa pontificia al custode del Sacro convento assisano, padre Mauro Gambetti, e annunciata poi dal direttore della sala stampa dello stesso Sacro Convento, padre Enzo Fortunato.

Il Pontefice si recherà per la terza volta nella città del Santo dal quale ha preso il nome il giorno dell’investitura pontificia e vivrà assieme a numerosi leader religiosi mondiali un momento di dialogo e preghiera interreligiosa: con loro celebrerà infatti i 30 anni di quello che è noto come lo Spirito di Assisi. In particolare ad Assisi il Pontefice parteciperà all’incontro mondiale tra le religioni per la pace che quest’anno ha come tema Sete di pace. L’Appuntamento è stato promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, dalle famiglie francescane, dalla Ceu e dalla diocesi di Assisi.”Gioiamo insieme alle famiglie francescane” è stato il primo commento di padre Gambetti.

Oltre al Papa, parteciperanno 400 tra leader religiosi (tra i quali Bartolomeo I), politici e sociali nonché esponenti del mondo della cultura. Annunciata dal direttore della sala stampa del Sacro Convento la presenza, in uno dei giorni, anche del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Papa presiederà l’incontro conclusivo. Il custode ha ricordato le parole che Giovanni Paolo II pronunciò nel 1986 in occasione del primo incontro dello “Spirito di Assisi”: “Ciò che abbiamo fatto oggi ad Assisi – disse il Pontefice -, pregando e testimoniando il nostro impegno per la pace, dobbiamo continuare a farlo ogni giorno della nostra vita…”. “La tappa di Assisi – ha sottolineato ancora padre Gambetti – sia di aiuto e di sostegno nel desiderio di impegnarci per la pace, secondo l’esempio del serafico padre San Francesco”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS