MOTU PRPRIO “SEDULA MATER”: ISTITUITO IL NUOVO DICASTERO LAICI, FAMIGLIA E VITA Bergoglio ha nominato prefetto del nuovo organismo mons. Kevin Joseph Farrell

733
  • English

Con la Lettera Apostolica “Sedula Mater”, in forma di Motu Proprio, Papa Francesco istituisce il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. Ne da’ notizia oggi il Bollettino vaticano. Bergoglio ha nominato prefetto del nuovo organismo mons. Kevin Joseph Farrell. Nato il 2 settembre 1947 a Dublino, in Irlanda, Farrell è entrato nella Congregazione dei Legionari di Cristo nel 1966 ed è stato ordinato sacerdote il 24 dicembre 1978. Nominato vescovo ausiliare di Washington il 28 dicembre 2001, è stato ordinato l’11 febbraio successivo. Ha svolto gli uffici di Vicario Generale per l’Amministrazione e Moderatore della Curia (dal 2001 ad oggi) e dal 2007 è vescovo di Dallas.

Il nuovo Dicastero – afferma il Motu Proprio di Papa Francesco “Sedula Mater” (“Madre premurosa”), pubblicato oggi – assumerà dal prossimo primo settembre competenze e funzioni finora appartenuti al Pontificio Consiglio per i Laici e al Pontificio Consiglio per la Famiglia che cesseranno di esistere. Si tratta – scrive il Papa – di conformare i Dicasteri della Curia Romana “alle situazioni del nostro tempo” adattandoli “alle necessità della Chiesa universale”. In particolare – sottolinea – si vuole “offrire sostegno e aiuto” ai laici, alla famiglia e alla vita “perché siano testimonianza attiva del Vangelo nel nostro tempo e espressione della bontà del Redentore”.

Ecco il testo integrale del motu proprio: “La Chiesa, madre premurosa, ha sempre, lungo i secoli, avuto cura e riguardo per i laici, la famiglia e la vita, manifestando l’amore del Salvatore misericordioso verso l’umanità. Noi stessi, avendo questo ben presente in ragione del Nostro ufficio di Pastore del gregge del Signore, ci adoperiamo prontamente a disporre ogni cosa perché le ricchezze di Cristo Gesù si riversino appropriatamente e con profusione tra i fedeli”.

“A tal fine – prosegue il testo – provvediamo sollecitamente a che i Dicasteri della Curia Romana siano conformati alle situazioni del nostro tempo e si adattino alle necessità della Chiesa universale. In particolare, il Nostro pensiero si rivolge ai laici, alla famiglia e alla vita, a cui desideriamo offrire sostegno e aiuto, perché siano testimonianza attiva del Vangelo nel nostro tempo e espressione della bontà del Redentore”.

“Pertanto – conclude – dopo avere accuratamente valutato ogni cosa, con la Nostra autorità Apostolica istituiamo il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, che sarà disciplinato da speciali Statuti. Competenze e funzioni finora appartenuti al Pontificio Consiglio per i Laici e al Pontificio Consiglio per la Famiglia, saranno trasferiti a questo Dicastero dal prossimo 1° settembre, con definitiva cessazione dei suddetti Pontifici Consigli”.

Infine, le nuove nomine. Il Santo Padre ha nominato Mons. Vincenzo Paglia Gran Cancelliere del Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per Studi su Matrimonio e Famiglia e Presidente della Pontificia Accademia per la Vita.

Il nuovo Preside del Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per Studi su Matrimonio e Famiglia diventa il Reverendo Monsignore Pierangelo Sequeri, già Preside della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano.

Il Papa ha infine nominato Vescovo della diocesi di Bragança do Pará (Brasile) S.E. Mons. Jesús María Cizaurre Berdonces, O.A.R., trasferendolo dalla diocesi di Cametá. Il Santo Padre ha accettato al contempo la rinuncia al governo pastorale della medesima diocesi da parte di Mons. Luigi Ferrando.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS