BLOCCATO CON PISTOLA TASER: MUORE ATKINSONS, EX GIOCATORE DELL’ASTON VILLA L'ex centravanti Dalian, 48 anni, è deceduto per arresto cardiaco un'ora dopo la scarica elettrica

498

Lutto nel mondo del calcio britannico. L’ex centravanti inglese dell’Aston Villa, Dalian Atkinson, 48 anni, è morto per un arresto cardiaco dopo essere stato colpito dalla scarica di una pistola taser utilizzata dalla polizia per immobilizzarlo. Il taser è un dispositivo che fa uso dell’elettricità per paralizzare i movimenti del soggetto colpito facendone contrarre i muscoli; è comunemente classificato tra le armi da difesa ‘meno che letali’. La tragedia è accaduta nella cittadina inglese di Telford, nella contea di Shropshire.

Secondo quanto riportato dalla Bbc, la polizia del West Mercia era intervenuta alle due di notte nei pressi dell’abitazione del padre di Atkinson, l’85enne Ernest, in seguito a una segnalazione dopo che l’ex calciatore – in stato confusionale – andava bussando alle case dei vicini lamentandosi di essere un “senzatetto”. Il padre lo ha descritto come “molto agitato”, probabilmente sotto l’effetto di droghe o alcool. Gli agenti hanno allora bloccato l’ex attaccante sparandogli con il Taser, ma qualcosa è andato storto, perché – dopo un’ora e nonostante i soccorsi tempestivi dei sanitari l’uomo è morto per arresto cardiaco durante il tragitto verso l’ospedale.

È stata aperta un’inchiesta e una commissione ad hoc indagherà che però ha già sollevato un polverone e sull’uso del Taser, un’arma che dovrebbe essere meno letale delle pistole ma che ha già causato numerosi decessi: secondo uno studio di Amnesty International, infatti, tra il 2001 e il 2012 negli Stati Uniti ci sono stati più di 500 decessi dovuti al suo utilizzo. Alcuni stati stanno prendendo in considerazione la possibilità di introdurre criteri normativi più restrittivi, in risposta alla crescente preoccupazione per la scarsa sicurezza degli strumenti.

La carriera da calciatore è durata 16 anni, nel corso dei quali ha indossato le maglie anche dell’Ipswich e dello Sheffield, prima di approdare all’Aston Villa nel 1991 rimanendoci fino al ’95 segnando 38 gol in 114 partite. Era molto amato dai tifosi dei Villains per la rete del 1994 che valse la conquista della Coppa di Lega nella finale contro il Manchester Utd (3-1) e per aver firmato il ‘Match of the Day gol’ nel campionato 1992-93 sul terreno del Wimbledon. Aveva concluso la carriera giocando in Turchia, Spagna, Corea del Sud e si era infine ritirato dal calcio nel 2001.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS