CASO SCHWAZER, TAMBERI: “8 ANNI PER CHI VIENE TROVATO POSITIVO E’ NORMALE” Poi, su Facebook, un lungo post dove l'atleta azzurro nega le sue affermazioni

844
tamberi

Continuano le polemiche sul caso Schwazer. Questa volta, a pronunciarsi, è Gianmarco Tamberi, che con un lungo post su Facebook smentisce alcune sue dichiarazioni in merito alla squalifica di otto anni inflitta al marciatore azzurro dal Tas. L’atleta si è sentito in dovere di puntualizzare: “Leggere dichiarazioni nei giornali mai fatte mi dà un nervoso enorme! Non ho mai attaccato Schwazer in questi giorni e ho sempre evitato un confronto con i giornalisti su questo argomento proprio per non far loro scrivere minchiate a caso… ma niente, è più forte di loro!”, poi rispondendo ad un suo fan aggiunge: “Ho letto anche io ma quelle cose non le ho mai dette però!”.

Peccato che quelle parole Gimbo le abbia dette e come. A testimonianza della buona fede di chi ha riportato le sue parole c’è una registrazione. Nell’intervista fatta al termine della finale per l’oro di Elisa Di Francisca nel fioretto alle Olimpiadi di Rio, Tamberi dice a chiare lettere che “gli otto anni di squalifica sono normali per un atleta che è stato trovato positivo due volte”, pur riconoscendo che “se fosse un complotto sarebbe un vero schifo”. Nulla di così sconvolgente. Un suo pensiero. Ma ai supporters dell’atleta rimane un dubbio: perché affrettarsi a smentire qualcosa detta e che rispecchia il suo pensiero.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS