IL CIPE STANZIA 25 MLD PER IL MEZZOGIORNO il Comitato ha approvato le misure per le “opere immediatamente cantierabili”

464
cipe

Via libera dal Comitato interministeriale per la programmazione economica ad un piano di investimenti per circa 25 miliardi di euro per il Mezzogiorno. Le assegnazioni tengono conto degli impieghi già disposti e della chiave di riparto percentuale del Fondo per lo sviluppo e la coesione, vale a dire l’80% al mezzogiorno e il restante 20% al centro nord.

Nel corso della riunione di oggi a Palazzo Chigi presieduta dal premier Matteo Renzi, il Cipe ha approvato le misure per quei progetti definitivi “opere immediatamente cantierabili”, quali il progetto definitivo del 3° macrolotto – prima tratta, della Strada Statale 106 “Jonica”, per un costo complessivo di 276 milioni di euro, il potenziamento degli impianti ferroviari di “La Spezia Marittima”, all’interno del porto commerciale cittadino ed ha assegnato 28,9 milioni di euro a favore del Comune di Torino per la Linea 1 della metropolitana, tratta Lingotto – Bengasi.

Il Cipe ha espresso parere favorevole, con osservazioni, anche sull’aggiornamento dei piani economico finanziari di dieci concessionarie autostradali, quali l’Autostrada dei Fiori, la Società Autostrada Ligure Toscana e la Società Italiana per il Traforo Autostradale del Fréjus.

Infine, è di quasi 2 miliardi l’ammontare dei fondi destinati invece all’ambiente; di questi, 800 milioni sono stati indirizzati alle bonifiche dei siti d’interesse nazionale e delle discariche.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS