PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, LA LETTERA DI MADIA A MINISTRI: “UFFICI SIANO PRONTI A NOVITA'” Il dipartimento della Funzione Pubblica "ha provveduto a elaborare una guida per chi dovrà d'ora in poi applicare le nuove norme"

896
statali

Una lettera firmata Madia affinché gli uffici siano pronti a rendere operative le nuove semplificazioni. E’ quanto fa sapere palazzo Vidoni in una nota. “Il ministro per la Semplificazione e la pubblica amministrazione Marianna Madia ha scritto ai ministri e, insieme al presidente Stefano Bonaccini, ai presidenti delle Regioni, affinché il personale delle pubbliche amministrazioni sia pronto ad attuare le novità normative”. Ieri è entrato infatti in vigore il decreto sulla nuova conferenza di servizi, che fa parte di un pacchetto semplificazioni, in cui rientra anche la Scia Unica e il silenzio-assenso.

Il dipartimento della Funzione Pubblica “ha provveduto a elaborare una guida per chi dovrà d’ora in poi applicare le nuove norme, alcune Faq esplicative e un minidossier su cosa cambierà per imprese e cittadini, che affiancherà le slide della riforma”, si legge nel comunicato del ministero. Scattano le nuove regole sulla conferenza dei servizi quindi e “la fase dell’attuazione è senza dubbio la più impegnativa per assicurare a imprese e cittadini il ‘taglio dei tempi’ delle decisioni pubbliche su opere e autorizzazioni per attività edilizie e di impresa”, riconosce il ministero. Sempre con l’obiettivo di aiutare a digerire le nuove regole, “è attivo presso il dipartimento un help desk rivolto a operatori, cittadini e imprese per offrire supporto e informazioni e per raccogliere segnalazioni”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS