GMG 2016, OGGI IL CONCERTO E LA VEGLIA CON IL PAPA Non mancheranno stelle della voce cristiana distintesi nel celebre reality musicale “The Voice”: Krzysztof Iwaneczko per la Polonia e suor Cristina Scuccia per l’Italia

2399
  • Español
gmg

La musica induce in noi un senso di infinito e la contemplazione dell’invisibile. Così scriveva Victor de La Prade. E sarà appunto la musica a incorniciare lo scenario della Giornata Mondiale della Gioventù, questo sabato sera, a Brzegi (Wieliczka) nelle vicinanze di Cracovia, al termine della veglia con il Papa. Fedeli al tema della cristianità e in assonanza con il tema del Giubileo, i collaboratori sono appartenenti alle diverse comunità cristiane sparse nel mondo.

Ci saranno musicisti e artisti come gli Adam Sztaba, l’ orchestra e il coro della Giornata Mondiale della Gioventù, un gruppo musicale creato per l’ occasione e noti artisti dalla Polonia e dall’estero nel concerto di lode “Credo in Misericordiam Dei”. Non mancheranno stelle della voce cristiana distintesi nel celebre reality musicale “The Voice”: Krzysztof Iwaneczko –per la Polonia e la nota suor Cristina Scuccia, per l’Italia.

E ancora Kasia Wilk e Kuba Badach con il suo timbro straordinario e il suo falsetto. Tra i leader del concerto di lode Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble, del noto trio “Il Volo” si esibiranno diretti dall’eccellente padre domenicano Davide Kusz con l’Ave Maria di Shubert, Jesus Christ is my life, tanto amato da Giovanni Paolo II e Ave Maria, Mater Misericordiae, composto per l’occasione. Anche l’Italia accompagnerà in vari luoghi questo evento con canti e preghiere come la Christian Band del Kantiere Kairòs che a Lorica condividerà con tantissimi giovani l’incontro organizzato dalla Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Cosenza – Bisignano, in concomitanza con la GMG 2016 dopo la diretta della Veglia da Cracovia con Papa Francesco.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS