GIALLO A SETTECAMINI, TROVATO UN CADAVERE AVVOLTO IN UN PIUMONE Il corpo sarebbe di un transessuale. Le ipotesi sono ancora tutte aperte ma, secondo i primi accertamenti, si tratterebbe di un omicidio

408

Giallo nella periferia nord est della Capitale dove venerdì mattina, poco dopo le 11:00, un residente ha scoperto la presenza di un cadavere. L’uomo ha trovato il corpo privo di vita di una donna avvolto in un piumone abbandonato in un’area verde nei pressi di una stradina residenziale di via Mazzeo Di Ricco, nel quartiere di Settecamini del IV Municipio Tiburtino. Allertati, sul posto si sono recati gli agenti del commissariato di polizia San Basilio, la scientifica e gli agenti della Squadra Mobile.

Le ipotesi sono ancora tutte aperte ma, secondo i primi accertamenti, si tratterebbe di un omicidio. Il cadavere, non ancora identificato, potrebbe essere quello di una transessuale dell’Est Europa. Privo di documenti e dall’apparente età di 45 anni, il corpo è stato trovato in stato di decomposizione, come accertato dal medico legale arrivato sul posto. Avvolto in un piumone, all’interno dello stesso sono state trovare tracce di sangue che potrebbero far propendere per una morte violenta. Il rinvenimento al civico 52 di via Mazzeo Di Ricco, dietro al muretto di cinta dopo gli ingressi di alcuni garage sotterranei da dove poi comincia il campo incolto. Fra le ipotesi più accreditate, anche quella che la trans possa essere stata uccisa in un altro luogo e poi trasportata nel terreno di Settecamini.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS