TENNIS, FEDERER: “NON SARO’ A RIO E CHIUDO IN ANTICIPO LA STAGIONE” L'atleta ha comunicato la notizia con un post su Facebook

412
Federer

Stagione finita in anticipo per Roger Federer, il tennista svizzero, oggi numero 3 nei ranking Atp. Il fuoriclasse del tennis ha comunicato ai suoi fan, e al mondo intero, la sua decisione di non partecipare ai Giochi Olimpici di Rio e di chiudere in anticipo la stagione: il motivo è che ha bisogno di un tempo di riabilitazione più lungo dopo l’intervento al ginocchio. L’atleta ha comunicato la notizia con un post su Facebook.

“Cari fan – scrive il 17 volte vincitore di Slam – sono estremamente dispiaciuto nell’annunciarvi che non sarò in grado di rappresentare la Svizzera ai Giochi olimpici di Rio e che resterò fuori anche per il resto della stagione. Considerando tutte le opzioni davanti e dopo aver consultato con il mio staff medico e il mio team, ho preso la decisione, molto difficile per me, di chiudere anzitempo la mia stagione 2016, avendo bisogno di una più ampia riabilitazione dopo il mio intervento al ginocchio all’inizio di quest’anno. I medici mi hanno consigliato che se voglio giocare per un altro paio di anni, come ho intenzione di fare, devo dare il mio ginocchio e al corpo il giusto tempo per guarire del tutto. È dura perdere il resto dell’anno – aggiunge Federer – tuttavia, il lato positivo è che questa esperienza mi ha fatto capire quanto sono stato fortunato in tutta la mia carriera, dove ho avuto a che fare con pochi infortuni. L’amore che ho per il tennis, la competizione, i tornei e, naturalmente, i tifosi rimane intatta. Sono sempre più motivato e convinto nel mettere tutte le mie energie per cercare di tornare più forte, sano e in forma per giocare un tennis d’attacco nel 2017. Grazie per il vostro continuo sostegno. Roger”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS